Autore IlMagoDelComputer



Chi è IlMagoDelComputer ?

IlMagoDelComputer è uno sviluppatore software specializzato nella realizzazione di applicazioni per smartphone e software gestionali per computer.
Realizza siti web e portali aziendali dinamici da più di 20 anni.

Applicazioni mobile

Ha oltre 10 anni di esperienza nello sviluppo di applicazioni mobile per smartphone iOS e Android ed ha realizzato importanti applicazioni mobile per importanti aziende italiane ed internazionali come Alitalia, FCA (FIAT/CRYSLER), Wind, PosteItaliane, SisalPay, Amplifon e tante altre.

l’app per iOS (iPhone) per Alitalia
l’app FCA My Uconnect per la gestione del veicolo

Nel 2018-2019 lavora sull’app My Wind per iOS

l’app My Wind per iOS

Recentemente è stato impegnato anche nella realizzazione dell’applicazione COVID 19 per la regione Friuli Venezia Giulia.



Software gestionali di fatturazione / organizzazione aziendale

Ha 20 anni di esperienza nella realizzazione di software gestionali per la contabilità e la fatturazione e per la gestione degli studi medici, e la gestione di processi aziendali di produzione.

Realizza software gestionali su misura per le aziende a seconda delle esigenze aziendali.
Realizza:
software gestionali che girano solamente su server (anche dette web apps)
accessibili da qualunque browser
software gestionali con architettura client-server
(che hanno il proprio database online su server e lo interrogano mediante delle applicazioni native per computer Mac o Windows o tablet iPad o smartphone Android/iOS)

La passione per i computer

La passione per i computer nasce a 7 anni vedendo film come WarGames e studiando un manuale del sistema operativo DOS di un vicino di casa.

Impara a programmare in linguaggio Basic da un libro di informatica, e scrive dapprima i suoi primi programmi su carta, poi il primo programma in Basic su un computer Commodore 64 di un amico.
Poi il primo computer con processore 8088, con un monitor a fosfori verdi, dove fare pratica di hardware e software, smontando parti, aggiungendo schede e hard disk e realizzando applicazioni in Turbo Pascal o Visual Basic.


Ha visto nascere Internet in Italia e sin dai primi anni del web ha realizzato siti web per aziende e privati come webdesigner.
Studia in questi anni i linguaggi di programmazione HTML, Javascript, ASP, e PHP e Java e realizza siti statici e dinamici per suoi progetti o progetti su commissione per aziende.
Nel frattempo compra una delle prime tavolette grafiche Wacom e sperimenta grafica e fotoritocco con i programmi Photostyler e Photoshop.

Ha studiato l’evoluzione dei motori di ricerca e studiato tecniche SEO per l’ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca.
Porta in prima pagina di Google tutti i suoi siti di fotografia con cui promuove la sua attività di fotografo ed organizzatore di workshops di fotografia online, grazie alla visibilità ottenuta dal web realizza numerosi servizi fotografici su commissione per artisti e fotomodelle.

Poi negli anni dell’esplosione degli smartphone, studia i linguaggi di programmazione Objective C e Swift per la realizzazione di app per iPhone iPad e Mac, segue l’evoluzione del mobile, realizzando app per importanti aziende italiane e straniere sin dagli anni 2008-2009 ad oggi, collaborando con aziende importanti come Reply, Accenture per la realizzazione di software per mobile.



In questi anni realizza video giochi per smartphone e tablet che vengono scaricate da milioni di persone.

Illustrazione e grafica

Durante gli anni di lavoro come webdesigner si specializza nell’uso di programmi per l’editing grafico e fotoritocco professionale e durante il boom delle applicazioni mobile realizza illustrazioni per diversi videogiochi presenti su AppStore, tra cui spicca iGNUranza, un videogioco satirico a quiz scaricato da milioni di italiani, che prende in giro l’Italia del Bunga Bunga che sta a guardare mentre i politici fanno quello che vogliono indisturbati.

Nella storia di fantasia del gioco, un nucleo di studenti universitari anarchici, stanchi di vivere in un paese fondato sulle raccomandazioni e sulle ingiustizie sociali dove le ‘Olgettine‘ guadagnano decine di volte gli stipendi degli ingegneri informatici, fanno un attentato al parlamento, scatenando le preoccupazioni dei mafiosi che controllano nell’ombra il Bel Paese.

A questo punto i boss si riuniscono preoccupati per valutare se gli Italiani si siano veramente risvegliati pericolosamente dal sonno in cui sono stati per decenni… oppure no… e per testare l’intelligenza e l’ignoranza degli italiani decidono di realizzare un’applicazione che ‘testi’ il loro grado di assuefazione al potere… l’app iGNURANZA appunto… un gioco con tanti livelli in cui si alternano quiz di cultura generale, satira e giochi vari per iPhone che sfruttano l’accelerometro e le gesture del dispositivo…



Non mancano le critiche al progressivo impoverimento della televisione italiana che anziché proporre programmi televisivi volti ad accrescere la cultura dei giovani, propongono sempre più programmi che usano i giovani come ‘materiale’ per realizzare la trasmissione a costo zero, ed attirare un pubblico di livello culturale bassissimo, dandogli in pasto storie quotidiane di persone comuni, di scarsissimo interesse culturale e sociale.
E’ una critica anche a tutta quella serie di programmi definiti reality show che rappresentano la TV spazzatura o trash… che hanno sicuramente spinto molti telespettatori a spegnere la TV ed accendere Internet…

Neanche i potenti mezzi tecnologici di smartphone e social network vengono usati dalla massa per compiere delle rivoluzioni, anche il successo di giochi semplicissimi come CandyCrush, e l’avvento di social come Instagram o TikTok confermano che i giovani italiani usano lo smartphone prettamente per intrattenimento e non danno segni di risveglio dalla situazione di sottomissione in cui sono tenuti…

Nel fumetto introduttivo di iGNURANZA l’autore coglie anche l’occasione per introdurre anche un suo alter ego, l’ingegnere informatico che dovrà lavorare giorno e notte per realizzare a tempi di record l’app mobile iGNURANZA che testerà il livello culturale degli Italiani…

E’ un’occasione anche per parlare del futuro lavorativo degli universitari in Italia, prendendo spunto dal duro lavoro degli sviluppatori informatici che devono continuamente studiare nuove tecnologie e nuovi linguaggi di programmazione e lavorano notte e giorno per portare a termine progetti complessi per le aziende, ed in Italia sono pagati generalmente meno rispetto ai paesi del Nord Europa, per cui tanti giovani ingegneri scappano in Olanda, Germania ed Inghilterra allettati da stipendi più proporzionati alle proprie competenze informatiche.

Almeno nella storia di iGNURANZA lo sviluppatore viene ben pagato in anticipo…



Fotografia e Workshops fotografici

Per 15 anni ha svolto la professione di fotografo professionista ed ha gestito workshop di fotografia parallelamente all’attività di webdesigner e sviluppatore e gestito un’agenzia di fotomodelle online.

La passione per la fotografia nasce contemporaneamente al lavoro di webdesigner e realizza centinaia di book fotografici su commissione per artisti e fotomodelle.
Lancia un sito tramite il quale organizza workshops di fotografia e lancia un’agenzia di fotomodelle ed hostess di fiera online che opera fino all’avvento dei social network come Facebook che andranno ad interferire negativamente su questo settore.

Musicista e cantante

La passione della musica nasce ben presto a 7 anni con la prima chitarra classica, poi anche lo studio del pianoforte qualche anno più tardi consolida la passione per la musica classica e la musica rock con orecchie attente alla musica elettronica.
A 12 anni inizia a creare le prime canzoni, e a comporre la musica con una tastiera multitraccia digitale (sequencer) che permette di creare brani a varie tracce audio.



Nel frattempo studia chitarra elettrica, pianoforte e canto.
A 14 anni inizia a compone delle basi musicali per uno spettacolo teatrale minore ed allarga il suo repertorio di canzoni e riff per chitarra creati.
Nel frattempo i personal computer si evolvono e sono in grado di gestire la registrazione multitraccia con schede audio full-duplex, studia armonia e composizione e a 16 prepara il materiale per realizzare un primo disco musicale, spunti, idee, parti di brani musicali che poi verranno selezionati ed elaborati per creare una ventina di canzoni da registrare.

Si iscrive alla SIAE come autore di canzoni e brani musicali e con un computer potente, chitarra, pianoforte, ed alcune apparecchiature fornite da un compagno di scuola, come casse da studio Yamaha NS-10 e campionatore Kurzweil, allestisce un piccolo studio di registrazione musicale in casa ed incide in 6 mesi diversi brani musicali.

Partecipa al concorso musicale Festival di Castrocaro del 1998 partecipando con un brano rock melodico in inglese chiamato Synchronize Your Heart ed arrivando tra i primi 10 su oltre 3000 partecipanti alla manifestazione canora, in quell’anno sotto la direzione artistica del Maestro Elio Polizzi.

Dopo quell’esperienza continua a studiare canto con il metodo di Seth Riggs, l’insegnante di canto di tantissime star come Steven Tyler e Michael Jackson, ed i risultati si vedono dopo soltanto tre mesi dei suoi esercizi.
Continua a comporre brani musicali e sperimentare l’utilizzo di sintetizzatori e software musicali per la registrazione audio.

Segue un corso di tecnico del suono tenuto da Marco Lecci e collabora presso la sua sala di registrazione The Rock Studios per approfondire tecniche di registrazione musicale e mixaggio.