Come scaricare musica da YouTube su Android

Come scaricare musica da YouTube su Android



Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come scaricare musica da YouTube su Android, in modo da poter scaricare canzoni, brani musicali e colonne sonore da YouTube, direttamente sul tuo smartphone Android.

In questo articolo vedremo nel dettaglio alcune applicazioni per Android che consentono di estrarre file audio (solitamente in formato audio .MP3) dai video caricati su YouTube, che, come avrai notato, è una piattaforma ricchissima di video musicali di tutti i generi musicali, dal rock alla dance, ma anche alla musica del passato e musica classica.

Perché scaricare musica e non comprarla ?

Negli anni 80 e 90, gli appassionati di musica compravano dischi vinili, musicassette e CD musicali degli artisti preferiti.
I prezzi per acquistare un CD musicale di una band famosa o di moda erano piuttosto alti, anche intorno alle 40.ooo Lire.
Acquistare numerosi dischi originali era un lusso per poche famiglie benestanti e questi oggetti, una volta acquistati, solitamente venivano custoditi e trattati con cura.
Acquistare un nuovo disco dava un immenso piacere.
Appoggiare per la prima volta un nuovo disco vinile sul piatto dell’impianto stereo di casa, oppure inserire un CD musicale appena acquistato nel cassetto dello stereo ed ascoltarlo per la prima volta ad alto volume era una grande soddisfazione.

Per tutti gli appassionati di musica, acquistare un disco era un rito di scoperta musicale, che consisteva anche nello sfogliare e leggere il libretto contenuto all’interno del disco, contenente i testi dei brani musicali del disco, con spesso delle foto degli artisti, delle curiosità, delle informazioni sugli studi di registrazione e gli strumenti utilizzati dagli artisti per incidere i propri album.

Gli appassionati avranno sicuramente ascoltato i brani con il libretto dei testi in mano, per imparare a cantare nel più breve tempo possibile le canzoni ed imparare i testi a memoria.

I dischi degli artisti preferiti dunque, venivano acquistati con grande sacrificio, soddisfazione e piacere, e si dava loro molta importanza.
Anche gli artisti e le etichette discografiche, dal canto loro, avevano cura di creare delle cover e libretti per i testi con valore artistico e con impaginazioni creative.



Dato che non era possibile acquistare tutti i dischi che si voleva, visti i costi elevati, i dischi di artisti meno interessanti, o per meglio dire, meno preferiti, venivano passati da una persona all’altra tramite copia di musicassette.
Copiare due cassette musicali era una pratica assai diffusa tra i giovani soprattutto, e bastava uno stereo con doppia piastra per poter effettuare la copia di un album, tra una cassetta piena ed una vergine.

Arrivato successivamente il masterizzatore musicale digitale, anche copiare CD divenne un’operazione possibile tramite il computer.
I primi masterizzatori avevano costi elevati, ma ben presto, visto il grande utilizzo divennero alla portata di tutti, e la copia di CD musicali divenne anche alla portata di tutti.
Esistevano diversi negozi che noleggiavano dischi per un periodo di due tre giorni, e dunque solitamente le persone noleggiavano un disco e poi lo copiavano con il proprio masterizzatore di casa, o di un amico, abbattendo i costi.

I prezzi degli CD originali in vendita presso i negozi di dischi non subirono grandissime variazioni, acquistare un CD originale era sempre abbastanza costoso.
Per questo motivo la massa ha sempre più preferito copiare CD a costo zero, piuttosto che acquistare CD nei negozi.

Sono state fatte diverse immagini di mercato su questo fenomeno e si è scoperto che una piccola percentuale di dischi degli artisti preferiti veniva acquistata, ma tutto il resto veniva copiato.
Dato che ogni persona ha gusti musicali differenti, il fenomeno ha provocato un drastico calo delle vendite di tutti i dischi.

Purtroppo col tempo sono man mano andati sparendo anche tutti quei negozi che vendevano e noleggiavano dischi, come anche quelli che vendevano e noleggiavano film.



Poi è arrivato Internet, il colpo di grazia all’industria discografica, in quanto bastò un programma di scambio file Peer-to-peer da un computer all’altro, in qualsiasi parte del mondo, per poter copiare centinaia o migliaia di brani musicali.
Ricorderete sicuramente il programma Napster che fece scalpore a livello internazionale.
Con il download rapido di file musicali da programmi di file sharing oppure con il download di file da siti internet, acquistare dischi diventava sempre più una pratica meno diffusa.

Strumenti per copiare audio e fare audio editing

Il computer ha portato notevoli cambiamenti in poco tempo nell’industria discografica.
Le cassette musicali venivano copiate tramite degli stereo a doppia piastra.
Questi stereo permettevano di registrare le canzoni ascoltate alla radio su cassette musicali vergini.
Il problema principale era evitare le interruzioni pubblicitarie.
Non era possibile fare audio editing digitale come lo si intende oggi.

Con il computer e l’invenzione di file audio digitali (formato Wav, formato MP3) fare audio editing è diventato alla portata di molti.
Per audio editing si intende tagliare parti di un brano musicale non desiderate, migliorare la qualità dell’audio togliendo rumori di fondo, applicare eventualmente effetti digitali come riverbero o riflessioni sonore di ambiente, e poter fare taglia e cuci di parti di brani (copia, taglia, incolla).

Programmi di audio editing come SoundForge, CoolEdit Pro, Cubase, Logic Audio di Apple hanno permesso di lavorare su file musicali con potenti funzionalità.

Il formato MP3 è stata una invenzione che ha notevolmente cambiato il mondo della musica, perché anche se ha ridotto la qualità sonora (come i musicisti potranno notare) ha drasticamente ridotto il peso in termini di Bytes (memoria occupata) di ciascun singolo file musicale, riducendolo ad un decimo circa dell’originale.

Questo ha favorito lo scambio veloce di file tramite programmi di file sharing come Napster, eMule, e simili riducendo notevolmente i tempi di download.

Il mondo della musica è cambiato

Nel tempo il mondo della musica è cambiato e gli artisti sono tornati a guadagnare prettamente dalle proprie esibizioni musicali, come avveniva secoli fa.
Gli introiti per le vendite di dischi e brani musicali si sono notevolmente ridotti.



Scaricare musica da YouTube su Android

App per scaricare musica da YouTube su Android

Se possiedi uno smartphone o un tablet Android, puoi scaricare musica da YouTube utilizzando delle apposite applicazioni adibite allo scopo, come nel caso di TubeMate.

TubeMate: app per scaricare musica da YouTube su Android

Trattasi di un’applicazione gratuita e di semplicissimo impiego che, appunto, permette di effettuare l’operazione in questione in una manciata di tap.



Purtroppo non è disponibile sul Play Store, per cui va scaricato il relativo file APK dal sito dello sviluppatore e bisogna poi effettuarne l’installazione manuale

previa attivazione del supporto alle origini sconosciute nelle impostazioni del dispositivo.

Per abilitare il supporto alle origini sconosciute su Android 8.0 o versioni successive

  • recati nella sezione Impostazioni > App e notifiche del dispositivo
  • fai tap sulla voce relativa al browser da cui intendi scaricare il pacchetto APK (es. Chrome)
  • sfiora la dicitura Installa app sconosciute e sposta su ON la levetta corrispondente alla voce Consenti da questa fonte.

TubeMate: app per scaricare musica da YouTube su Android
(scaricare sulle versioni vecchie di Android)

Se utilizzi una versione più datata di Android

  • fai tap sull’icona delle Impostazioni (quella con l’ingranaggio) che trovi nel drawer, sfiora la dicitura Sicurezza 
  • oppure quella Scherm. blocco e sicurezza presente nella schermata successiva
  • sposta su ON la levetta che trovi in corrispondenza della voce Origini sconosciute o Sorgenti sconosciute.
  • se necessario, conferma l’effettuazione dell’operazione, premendo sulla voce OK in risposta all’avviso che vedi comparire sul display.

Come installare un file APK su Android

Per maggiori dettagli, puoi consultare la mia guida su come installare APK.



Come scaricare l’app TubeMate per scaricare musica da YouTube su Android

Vediamo la procedura per scaricare l’applicazione TubeMate su Android, in modo da poter scaricare brani musicali da YouTube su Android semplicemente tramite l’app TubeMate.

  • premi sul tasto AndroidFreeware (vedi schermata qui sopra)
  • scorri in basso sulla pagina, fino a trovare il pulsante Download (vedi figura qui sotto)
  • premi sul tasto Download (vedi figura seguente)
  • premi sul bottone Install APK

Se ti viene chiesto con quale app desideri scaricare l’applicazione

  • scegli il browser attualmente in uso
  • premi le voci OK 
  • Scarica

in risposta agli avvisi che vedi comparire nella parte in basso dello schermo

  • lo scaricamento del file avverrà sul tuo smartphone

Come installare l’app TubeMate per scaricare musica da YouTube su Android

Ora vediamo come installare l’applicazione appena scaricata sul tuo smartphone Android, in modo da farla funzionare.



Dopo aver completato il download

  • espandi il menu delle notifiche di Android
  • fai tap sul nome del file .apk appena ricavato
  • in modo tale da avviare l’installazione di TubeMate.

Nella schermata che ti viene mostrata

  • sfiora le voci Installa 
  • Apri
  • così da completare il processo d’installazione
  • avviare l’applicazione.
  • accetta le condizioni d’uso della app sfiorando la dicitura Sono d’accordo
  • concedi a TubeMate i permessi necessari per poter funzionare
  • chiudi la schermata relativa alle note di rilascio.

scegli se desideri usare l’app visualizzando annunci pubblicitari mirati oppure no.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione



  • premi sul pulsante con la lente d’ingrandimento in alto a destra
  • digita il titolo del video presente su YouTue da cui intendi estrapolare l’audio
  • avviane la riproduzione e seleziona il pulsante con la freccia verso il basso che ti viene mostrato nella parte in basso a destra del display.
  • Seleziona quindi uno dei formati audio disponibili per l’output dal menu che compare
  • fai ancora una volta tap sul pulsante con la freccia verso il basso che si trova a destra per procedere con il download.

Ti faccio notare che in concomitanza del primo download potrebbe esserti chiesto di scaricare MP3 Video Converter.

Si tratta di un’app gratuita necessaria per il corretto funzionamento di TubeMate.

Qualora ciò dovesse accadere, acconsenti pure alla cosa.

Per seguire lo stato d’avanzamento del download, invece, richiama il menu principale dell’app,



  • effettuando uno swipe da destra verso sinistra sullo schermo
  • sfiora l’icona con la freccia verso il basso situata in alto.

A scaricamento ultimato, i file risulteranno accessibili facendo tap sull’icona della nota musicale che trovi sempre nella parte in alto del menu dell’applicazione.

Come scaricare musica o video dai social ?

Se ti interessa l’argomento COME SCARICARE MUSICA DAI SOCIAL oppure COME SCARICARE VIDEO DAI SOCIAL, ho scritto diversi tutorial che ti spiegano come scaricare video da Twitter, come scaricare video da Instagram, come scaricare video da OnlyFans e come scaricare video e musica in generale dai social tramite applicazioni per computer o per smartphone oppure tramite web applications su siti gratuiti (siti online gratis).

Puoi leggere le seguenti guide su come scaricare musica e video dai social più famosi.

COME SCARICARE VIDEO DA TWITTER

Su Instagram e Twitter ci sono milioni di video bellissimi.
Se hai voglia di scaricarne alcuni sul tuo computer o sul tuo smartphone o tablet per poterli rivedere tranquillamente in un secondo tempo, nella seguente guida ti spiego nel dettaglio i modi migliori per SCARICARE VIDEO DA TWITTER con i programmi giusti.



Per imparare quali sono i metodi migliori per scaricare video da Twitter puoi leggere le seguenti guide:
Come scaricare video su Twitter
Come scaricare video da Twitter

Su smartphone ci sono alcune applicazioni studiate appositamente per scaricare i video dai social, ed in questo caso da Twitter.
Se vuoi installare qualche app che faciliti il download di video da Twitter puoi leggere la seguente guida:
App per scaricare video da Twitter
App per scaricare video da Twitter su iPhone

Ci sono anche alcuni siti (applicazioni web) che offrono un servizio gratuito di download di video da Twitter, anche se non li consiglio molto, perchè per i miei giusti sono troppo pieni di pubblicità.
In ogni caso puoi leggere la seguente guida sui migliori siti per scaricare video da Twitter:
Siti per scaricare video da Twitter

Scaricare video da Instagram

Se ti è piaciuto scaricare video da Twitter o da OnlyFans, e vuoi imparare anche come scaricare video da Instagram puoi leggere la seguente guida completa per imparare COME SCARICARE VIDEO DA INSTAGRAM nel modo più automatico e rapido possibile.

Nella guida ti illustro il funzionamento di un programma facilissimo da usare chiamato 4K Stogram, che ha una funzionalità comodissima chiamata SEGUI, che permette di scaricare tutti i NUOVI POST pubblicati dai profili che segui.
Il programma può scaricare tutte le foto, video, storie Instagram di centinaia di profili Instagram in automatico mentre tu stai lavorando.
>>> COME SCARICARE VIDEO DA INSTAGRAM

COME SCARICARE VIDEO DA ONLYFANS ?

Uno dei siti più in voga negli ultimi tempi è OnlyFans.com un sito ricco di foto e video, che probabilmente molti utenti vorrebbero scaricare sul computer o sullo smartphone.
Ma purtroppo non è stato inserito un pulsante SALVA all’interno del sito per permettere il download dei video e delle foto.
NESSUN PROBLEMA!!!! E’ SEMPRE POSSIBILE SCARICARE VIDEO DA ONLYFANS, con una estensione del browser che aggiunge un comodissimo pulsante per SCARICARE TUTTE LE FOTO DI UN PROFILO ONLYFANS in un solo colpo, ed aggiunge un comodissimo tasto per SCARICARE TUTTI I VIDEO DI UN PROFILO ONLYFANS in un solo colpo!!!!!!!
Un grande risparmio di tempo.
Puoi abbonarti ad un profilo OnlyFans e scaricare tutto il materiale foto / video CON DUE CLICK!!!

>>> COME SCARICARE VIDEO DA ONLYFANS